Marketing per palestre: il web marketing esperienziale – Business Mind

Marketing per palestre

Il web marketing esperienziale nel settore fitness

Le esperienze sono eventi che coinvolgono gli individui sul piano personale.

Nel settore fitness il club diventa “regista di esperienze”, non offre più soltanto beni e servizi, ma l’esperienza che ne deriva, ricca di sensazioni, paga per poter trascorrere del tempo a gustarsi una serie di eventi messi in scena da un’impresa come in una rappresentazione teatrale, per essere coinvolti a livello personale.

L’esperienza sarà memorabile quando sarà in grado di coinvolgere i 5 fattori: senso, sentimento, azione, relazione, pensiero.

Per fare ciò si deve agire attraverso tutti gli strumenti di marketing per palestre che riguardano il brand, dai punti vendita, al personale, a internet.
Quest’ultimo risulta essere uno strumento molto efficace in quanto è in grado di creare esperienze per i consumatori attraverso diversi elementi quali ad esempio musica, animazione, clip audio e video.

Oggigiorno l’importanza dei social media nel mondo fitness e, più in particolare, le strategie di web marketing per palestre offrono grandi opportunità di visibilità e di business.

I nuovi strumenti di comunicazione offerti dal web, grazie alla loro semplicità e immediatezza nel comunicare, potrebbero indurre a commettere l’errore di basare la comunicazione esclusivamente sul servizio che proponiamo, sottovalutando gli aspetti legati al cosiddetto marketing esperienziale. L’esperienza che l’utente vive concorre sempre più alla creazione di valore.

Il consumatore, durante questa, lascia spazio alle sue emozioni e prende decisioni molto spesso dettate dall’inconscio, razionalizzate poi in seguito.

Gli operatori del settore del fitness offrono quotidianamente al cliente qualcosa di intangibile che, se correttamente comunicato, può realmente suscitare forti emozioni.

I 5 fattori del marketing esperienziale

Il marketing esperienziale è un processo che coinvolge cinque fattori: il senso, il sentimento, il pensiero, l’azione e la relazione.

È importante, quindi, prima attirare l’attenzione tramite esperienze che smuovono l’apparato sensoriale (sense) dei clienti (gusto, olfatto, tatto, udito e vista). Dobbiamo poi creare o rievocare esperienze affettive (feel) stimolando i sentimenti interiori del consumatore, creare stimoli per la mente (think) e invitare all’azione (act). Infine dobbiamo mettere in relazione l’individuo con sé stesso, con gli altri e con altre culture (relate). Il mondo del web consente diverse opportunità per azionare questo processo che porta il cliente a vivere un’esperienza.

Strumenti di marketing esperienziale

Il primo passo tra le strategie di marketing per palestre è quello di ottenere, attraverso iniziative di web marketing, i cosiddetti fan dell’attività, tramutarli grazie a specifiche azioni in lead (contatti), per tentare infine di convertirli in clienti.

Il processo esperienziale può essere ridefinito come un percorso in cui incontrarsi, conoscersi e relazionarsi. Non esistono scienze esatte ma proponiamo un caso che possa testimoniare questo concetto.

Grazie ai social media possiamo incontrare un potenziale cliente attraverso un video post che racconta e spiega uno i più aspetti del nostro club e che trasmetta i valori propri di questo.

Attraverso video e musica possiamo stimolare il senso di una persona, generando stati d’animo o sentimenti che portano poi una persona a prendere una decisione. Un esempio può essere un video dinamico con una musica energica che riprende l’allenamento di un personal trainer, originando un sentimento di benessere e stimolare la voglia di ottenere e raggiungere uno stato fisico desiderato.

A conclusione del video si invita l’utente a cliccare su un link che lo porti ad una pagina del nostro sito oppure ad una landing page dove il potenziale cliente si possa registrare per richiedere maggiori informazioni o ottenere un regalo. Con questo processo, la raccolta dei contatti viene svolta tramite un processo esperienziale e coinvolgente, siamo entrati in relazione con il potenziale cliente e possiamo guidarlo più facilmente alla sua ultima esperienza rappresentata dall’acquisto. Oltre ai video, un altro strumento di marketing che generi esperienze sono sicuramente le immagini, anche di risultati ottenuti dai clienti. Ricordiamoci che, chi frequenta i canali social, è consueto cliccare il bottone “condividi” per mostrare le sue esperienze ai suoi contatti. Questo tipo di operazione genererebbe un effetto assolutamente virale per la nostra palestra.

Una chiave importante e necessaria per garantire un’adeguata presenza sul web e una maggiore efficacia delle strategie di web marketing è quello di avere un sito internet appropriato che rispecchi il linguaggio e i bisogni/desideri dei propri clienti. Anche il sito internet deve quindi avere un’impronta fortemente esperienziale dove prevalgano immagini, video, citazioni stimolanti, recensioni di clienti e soprattutto inviti ad effettuare azioni (compilare un questionario, iscriversi ad una newsletter, ecc).

La cosa più importante rimane comunque l’esperienza. Questa non deve essere improntata nella sola ricerca di potenziali clienti ma è fondamentale che il consumatore continui a viverla per tutta la durata del suo abbonamento. Solo così avremo grandi risultati anche in merito alla fidelizzazione.

 

Scopri di più: www.businessmind.it

 

Fonte: rivista “La palestra”, numero 47 di luglio 2013.

marketing per palestre: il marketing esperienziale